Arroccato sul pendio della collina, piccolo borgo eoliano emergente in un giardino di ulivi, limoni e buganvillee, il Raya è lì, proteso con tutte le sue terrazze verso lo Stromboli che il nostro grande Rossellini ed il buon Dio hanno reso immortale, affacciato su un mare amico dal quale emergono Basiluzzo, Dattilo, Lisca Bianca, Bottaro e le Formiche, definito da molti un “Cult Hotel” ma per la sua proprietaria solo un posto dove gli amanti della natura, della serenità e della quiete possono finalmente ritrovare se stessi. Premiato nel 2004 con il Marco Polo Awards dalla scelta di un pubblico internazionale come miglior “hotel de charme” del Mediterraneo. Nato negli anni ’60, voluto così da Paolo e Myriam diviso in tre parti differenti, poco lontane l’uno dall’altra:

Raya Alto: 29 stanze con grandi terrazze (camera standard, junior suite, suite), affacciate su un mare dai mille toni blu dal quale emerge maestoso il Vulcano e gli isolotti che coronano l’isola. Un piccolo bar offre dalle prime ore del mattino un piacevole inizio di giornata seguito da un ricca colazione alla carta.

Raya basso: vi si arriva scendendo dalla collina, in meno di 5 minuti, lontano dal mare poco più di 100m in linea d’area. Una bella casa segnalata da Italia Da Salvare “quale espressione perfetta di inserimento in un contesto rurale-urbano”. 5 camere (dependance) al piano superiore tutte con bei terrazzi , 3 vista mare, 2 sulla la collina, dotate di ogni conforto. Al piano-terra, in grandi spazi, la boutique di Myriam Beltrami.

Raya Peppe Maria, proteso sul mare, deve il suo nome ad una cappelletta bianca che una volta ospitava la Santa Coppia e dove ora ci sta solo Maria, per ragioni di buon-costume raccontava anni fa, ridendo, il parroco del paese. Ospita la “zona servizi” ed è qui che trovi la Reception, il ristorante, la terrazza aperitivo ed il Music Club.

 

CAMERA STANDARD JUNIOR SUITE SUITE DEPENDANCE

 

Share this Page